Archivi tag: patrimonio artistico

Milano ha ancora un’identità culturale?

Dopo tanto discutere dei Sette Savi, forse una storia minima e periferica ma emblematica, vorrei allargare lo sguardo sulle vicende culturali nella nostra città negli ultimi decenni. L’argomento non è nuovo e tuttavia mi parrebbe utile avviare una riflessione e un dibattito.

La discussione che vorrei suscitare riguarda non solo la difficoltà in cui versa la gestione del patrimonio artistico ma in generale la proposta e quindi l’identità culturale della città. Memore di fasti ormai lontani, ma testimone spesso di miserie presenti.

Butto giù qualche considerazione un tantino pessimistica, ma anche interlocutoria.

La cultura è sovente piegata a convenienze propagandistiche e  ridotta nella percezione di amministratori dalla traballante competenza a una successione più o meno accidentale di cosiddetti “eventi”; le istituzioni preposte, pubbliche o private, sempre meno dispongono di finanziamenti certi che garantiscano almeno la gestione ordinaria, anche in termini di personale; le conseguenze sono, fatte salve le eccezioni e gli eroismi che per fortuna sempre resistono, un indebolimento della programmazione e della voglia di rischiare un’idea o una innovazione; siamo in tempi di crisi, si dirà, ma queste sono tendenze di lungo corso e non certo da oggi perdiamo vitalità e proiezione.

Che fare? Di problemi sul tappeto, anche in tempi recentissimi ne abbiamo visti parecchi sulle pagine cittadine dei giornali, dalla questione di Brera a quella della direzione della Triennale, per menzionare due istituzioni della città.

Ma come valorizzare le idee? Come invertire la tendenza? O non c’è nessuna tendenza da invertire?

Naturalmente a qualificare culturalmente la città ci sono anche i grandi progetti.
Prendiamo l’esempio dell’EXPO, questo fantasma. E’ un’opportunità? E’ un rischio? E’ un fallimento in partenza? Che ne rimarrà…?

Diego Noja

1 Commento

Archiviato in Parliamo di politica